Notte Swing al Museo

Sta per arrivare la notte più attesa dai cittadini romani, “Musei in Musica”, ovvero l’apertura straordinaria fino alle 02.00 degli spazi espositivi e culturali a ingresso gratuito o 1 euro. E noi ci saremo!

Sabato 1 Dicembre a Palazzo Braschi con “Notte Swing al Museo” vi riporteremo negli iconici anni ’50, grazie allo swing di Antonio Sorgentone Quartet e la mostra fotografica “Il Sorpasso. Quando l’Italia si mise a correre. Sguardi fotografici 1946-1961”.

Lo swing nasce negli anni ’30 e ritma i tempi continuando ad evolversi fino all’attuale Elettro Swing. E’ la musica che negli anni’50 ha interpretato il fermento culturale e sociale del dopo guerra e lo ha fatto con il lustro delle prime Big Bands e delle grandi Orchestre. Ancora oggi lo Swing ci racconta le emozioni, l’eleganza e l’euforia di quella stagione.

In formazione quartetto il cantante e pianista Antonio Sorgentone, con Federico Ullo al contrabbasso, Riccardo Colasante alla batteria, e Massimiliano Diotallevi al sax, ripercorrerà a Palazzo Braschi i momenti più brillanti di queste sonorità, intrecciandole al boogie woogie, al Jazz, al R’n’R.

Il suo repertorio spazia dai brani dei grandi del passato come Renato Carosone o Fred Buscaglione fino ad arrivare alle sonorità più contaminate dei suoi brani originali. 

Nella versione Quartet si esprime nella sua formazione orchestrale realizzando uno spettacolo, che grazie allo stile, agli abiti e i ritmi, trasporta lo spettatore negli eleganti anni ’50.

“Notte Swing al Museo” è organizzato dall’associazione culturale Bluecheese Project.

Lo spettacolo ha una durata di 30 minuti e si ripeterà per tre volte nell’arco della serata. Prima replica alle 21.45; seconda alle 22.45; terza alle 23.45

Palazzo Braschi, Salone d’Onore, p.zza Navona, 2

 

By| Redazione

Image for: Notte Swing al Museo