Il divano digitale

Visual journalist, network, coworker, community manager, startupper. Alzi la mano chi non ha ancora mai usato una di queste parole. Se l’avete alzata rimanete incollati a questo articolo fino alla fine perché avete bisogno di sapere. Per tutti gli altri, vale lo stesso.

Anzì, l’opportunità di conoscenza che viene da Reggio Emilia  è quella di rimanere (s)comodamente seduti sul sofà e affrontare i temi propri dell’attuale mondo del lavoro digitale.

Parliamo degli appuntamenti organizzati dall’Impact Hub locale, dal titolo SofàSoGood.

Il 28 Marzo alle 18.00 si parla di Community Manager, con Osvaldo Danzi, Giovanni Re e Luigi Nardacchione – coordinatore della prima Social Street di Bologna – per capire l’importanza delle community sia per i brand che per le iniziative sociali.

L’11 Aprile alle 18.00 si affronterà invece il tema della cultura visiva legata all’informazione: una grammatica nuova che ci riguarda tutti, sia come comunicatori che come utenti. Ospite Paolo Schianchi, autore del libro “Visual Journalist – l’immagine è la notizia”.

Il 18 Aprile Diego Fontana e Nicola Bigi parleranno di Video e molte domande riceveranno risposte. Esiste ancora un metodo certo per indirizzare un pensiero creativo? Come si progetta, oggi, un video per comunicare? La rivoluzione digitale ha realmente fatto saltare tutte le regole?

Agli incontri si partecipa tramite iscrizione su Eventbrite.

Accessibilità semplice, temi interessanti ed attuali, tutto in stile Impact Hub! Questo network, nato solo nel 2005 a Londra, si è evoluto fino a contare sedi in tutto il mondo, da Amsterdam a Johannesburg, da San Francisco a Singapore. Ormai sono otre 16000 membri sparsi per oltre 100 location e l’obiettivo per tutte è ispirare e connettere. Diffondere i saperi e le conoscenze per portare le collaborazioni a migliorare il mondo. Proprio come accade a Reggio Emilia.

 

By Pierpaolo Fabrizio

Image for: Il divano digitale