L’arte del Pan di zucchero

 

Se pensiamo anche solo per pochi secondi a cosa ha rappresentato il pepe per la civiltà romana non rimane difficile immaginare che domani a Londra in Gower Street, parlando di zucchero, si toccheranno temi quali: automazione, sconvolgimenti post comunisti, arte, socialità e populismo.

Lo faremo grazie all’artista Ilona Németh , che presenterà  il suo celebratissimo lavoro Estern Sugar sul declino post-comunista dell’industria della barbabietola da zucchero slovacca, e con gli interventi del duo Cooking Sections.

Nel suo progetto Eastern Sugar, l’artista di Bratislava indaga sulle patologie della transizione economica, durante la corsa precipitosa dal tardo socialismo al capitalismo selvaggio. Racconta del brutale smantellamento  dell’infrastruttura materiale di una fiorente industria dello zucchero, analizza le cause invisibili del suo declino nelle lontane macchinazioni delle multinazionali e ravviva le forme, le pratiche e la socievolezza, del fare pan di zucchero in un contesto espositivo.  La sua analisi termina indicando l’attuale populismo come figlio delle dislocazioni economiche seguite al collasso del sistema comunista.

L’incontro che come detto annovera anche i Cooking Sections – duo artistico del quale abbiamo già parlato qui – ed è promosso dalla Translocal Institute for Contemporary Art, una piattaforma di ricerca indipendente incentrata sulla storia dell’arte dell’Europa centrale e sulle pratiche ecologiche contemporanee.

L’incontro è ad ingresso libero su prenotazione dalle 18 alle 20

By Pierpaolo Fabrizio

Photo by:  Ilona Németh Estern Sugar

Image for: L’arte del Pan di zucchero