Snews, fake news scientifiche

È in arrivo, con la sua terza edizione, l’appuntamento con gli approfondimenti sull’informazione. “Tante risposte a tante domande per cittadini più informati e consapevoli”.

Quest’anno a Snews affronteremo il tema delle fake news sui rifiuti plastici. Che vuol dire “100% riciclabile”? E “biodegradabile”? E’ davvero possibile “rigenerare” una materia prima?

Tutti i giorni ci confrontiamo con queste parole, ma cosa significano veramente? A Snews capiremo quali sono solo slogan e quali reali soluzioni ai problemi ambientali. 

3 giornate, il 19-20-21 Ottobre, con un programma denso di appuntamenti: sarà allestito un piccolo impianto di riciclo composto da 3 macchinari – un trituratore, un iniettore e un estrusore – grazie al quale i partecipanti potranno capire il processo di riciclo e realizzare nuovi oggetti in plasticalaboratori di biologia e chimica per sperimentare la “decomposizione materica”; tavole rotonde con un bioarchitetto e un giornalista per approfondire le numerose disinformazioni che circolano sul tema nel web e social network, il Tg Snews  e il laboratorio Plastic Sound con il Circo Patafisico. 

Con Snews impariamo a sperimentare la verità!

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria qui

Tutti i laboratori e le attività di Snews saranno trasmesse in diretta streaming

Dove: centro di aggregazione giovanile C.A.G. Scholè dentro Villa Lazzaroni (incontri aperti a tutti con prenotazione obbligatoria) dalle 15.30 alle 19.00.

Un progetto di Bluecheese Project
 Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico “Eureka!Roma” e fa parte di Romarama, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale;

PROGRAMMA 19-20-21 Ottobre 2020

“Snews . fake news scientifiche – i rifiuti plastici” presso il C.A.G. Scholè Mun VII

Durante gli appuntamenti della prima annualità, Snews si occuperà di affrontare il tema dei rifiuti plastici. Nel corso delle 3 giornate, grazie ai numerosi laboratori, i partecipanti approfondiranno i diversi aspetti che caratterizzano un oggetto e un rifiuto di plastica: dalla sua composizione chimica, ai possibili futuri utilizzi, agli slogan promozionali e alle informazioni parziali che circolano sul web e i social network.

Sarà inoltre allestito un piccolo impianto composto da 3 macchinari – un trituratore (trita la plastica in frammenti), un iniettore (fonde i flakes da mettere negli stampini), un estrusore (crea un filamento che serve a realizzare gli oggetti). I macchinari sono forniti dal team BackBo di Bologna che si occuperà di condurre i laboratori e mostrare le fasi del riciclo. Illustreranno anche le numerose attività della community internazionale “Precious Plastic” di cui sono membri. I partecipanti saranno invitati a portare un rifiuto di plastica che durante il laboratorio verrà trasformato in un oggetto personalizzato. L’hashtag della giornata sarà #primaedopo.

Ogni giornata ha 5 appuntamenti con contenuti ogni volta differenti e adatti ad ogni tipo di fruizione: completa dell’intero ciclo o secondo modalità di scelta individuali per giornata e/o tipo di laboratorio.

La caratteristica di SnewS è fornire risposte a quesiti relativi alla vita quotidiana, e lo fa incrociando risposte di discipline diverse e mettendole in relazione l’una con l’altra.

Nel ciclo delle tre giornate il programma prevede di affrontare le seguenti tematiche:

Laboratorio scientifico: Il metodo scientifico; la chimica nella vita di tutti i giorni; come si disegna un esperimento; decomposizione materica; la divulgazione del risultato scientifico alla comunità; analisi della plastica. Tutti gli argomenti saranno accompagnati da esperimenti che i partecipanti eseguiranno grazie alle attrezzature fornire dal team scientifico. Conducono la biologa e ricercatrice del CNR Lucia Latella e la chimica e ricercatrice dell’Istituto Santa Lucia Martina Sandonà.

Tavola rotonda: Greenwash, le eco bufale: quello che non sappiamo; come riconoscere una bufala; le informazioni parziali circa i temi della sostenibilità; i modelli di business dietro le notizie sull’ambiente. Conducono il giornalista Massimiliano Di Giorgio e il bioarchitetto Jacopo Fedi.

Tg Snews: un video mashup di 15 minuti, ogni giorno diverso, che mostrerà come viene affrontato il problema dei rifiuti nel mondo della musica, della pubblicità creativa e dei social. Le azioni degli influencer e star della musica e cinema. Le campagne pubblicitarie nel mondo. A cura della divulgatrice scientifica Tanya Santolamazza

Esperimenti di riciclo creativo con il “Circo Patafisico”. Fare musica con il Ri_Uso di materia plastica. In questo laboratorio proponiamo la costruzione di strumenti musicali non convenzionali fatti di plastica da (non) buttare, in particolare useremo scatole di polistirolo, elastici, vecchie schede telefoniche, forchette, corrugati, palloncini rotti, ciotole, tappi, bicchieri.

Ogni giornata inizia alle ore 15:00 e finisce alle ore 19:00.